Come si coltiva in appartamento lo Spatifillo

Come si coltiva in appartamento lo Spatifillo

Lo Spatifillo o Spathiphyllum è probabilmente una delle piante da appartamento tra le più conosciute e diffuse, sia per le sue bellissime e lunghe foglie verdi che per la sua capacità di depurare gli ambienti in cui viene collocato. Questo è una pianta ornamentale apprezzata dai più per il suo aspetto elegante ma anche perché coltivarlo non è particolarmente difficile.

Una caratteristica peculiare dello Spatifillo è che, a differenza di altre piante da appartamento, solitamente fiorisce anche se coltivato in ambienti chiusi. I suoi fiori sono bianchi e bellissimi, caratteristici e per questo largamente riconosciuti tanto che, nella tradizione popolare, questa pianta ha assunto il nome di “giglio della pace”.

Caratteristiche dello Spatifillo

Con il termine botanico Spathiphyllum si intende un genere di piante appartenente alla famiglia delle Araceae originario dell’America Centrale e Meridionale. Una particolarità di queste piante è la totale mancanza di fusto dal momento che le foglie crescono direttamente partendo dal rizoma sotterraneo.

In base alla diversa specie, circa 30 in tutto, lo Spatifillo raggiungerà delle dimensioni medie che vanno all'incirca dai 30 cm ai 120 cm. Le sue foglie sono generalmente di un verde intenso e lucido, allungate e lanceolate, sorrette da un picciolo verticale di circa 10 o 15 cm. La maggior parte delle specie fiorisce nel periodo primaverile o estivo: il fiore consiste quindi in un’inflorescenza a spadice di colore giallo che risulta avvolta da una bellissima spata di colore bianco.

Lo Spatifillo ha trovato e trova tuttora un’amplissima diffusione all'interno degli appartamenti, non solo per il suo piacevole aspetto e alla relativa facilità di coltivazione, ma soprattutto per la sua abilità di depurare l’aria trattenendone alcune sostanze tossiche. Lo Spatifillo infatti può filtrare vari composti volatili presenti nell’atmosfera tipicamente urbana spesso prodotti dall’impiego di combustibili fossili come, ad esempio, nel caso degli impianti di riscaldamento delle abitazioni e dell'alimentazione delle automobili.

Cura dello Spatifillo

Sebbene lo Spatifillo possa essere efficacemente coltivato anche in piena terra, il contesto più ricorrente è sicuramente quello di ritrovarlo coltivato in vaso all'interno di luoghi chiusi come, ad esempio, appartamenti o uffici. Questo perché questa pianta necessita di una temperatura sufficientemente mite, sicuramente più facile da riscontrare all'interno di un ambiente chiuso. Il vaso dovrà essere riempito con una base sul fondo di ghiaia, cocci o argilla espansa e poi con del terriccio morbido, dalle ottime capacità drenanti e non troppo compatto.

Attenzione perché la posizione del vaso risulta essere di primaria importanza: nel luogo prescelto bisogna assicurarsi che la temperatura non scenda mai al di sotto dei 12°C! La posizione ideale inoltre si caratterizza per essere a mezz’ombra, condizione fondamentale perché le foglie non si brucino a a causa del contatto diretto con la luce solare.

Soprattutto nelle stagioni più calde, è importante che lo Spatifillo venga innaffiato di frequente  senza però esagerare e concimato ogni 20 giorni circa utilizzando un classico concime organico o, ancora meglio, un fertilizzante specifico per piante verdi. Un consiglio è inoltre quello di nebulizzare acqua anche sulle foglie in modo da mantenere un livello di umidità ideale; controllare inoltre sempre il pH e il contenuto di calcare dell'acqua in modo da evitare che la pianta ingiallisca.

Considerato che lo Spatifillo cresce abbastanza velocemente, potrebbero rendersi necessari più rinvasi, mentre tra le problematiche più frequenti si elencano muffe e marciumi radicali.

Come far fiorire lo Spatifillo in appartamento

Per vedere i bellissimi fiori dello Spathiphyllum è opportuno dedicargli qualche cura in più. Innanzitutto è necessario travasare la pianta ogni primavera, spostandola in un vaso gradatamente più grande, fino a raggiungere un vaso dal diametro di 20 cm che diventerà infinE la sua dimora definitiva. La temperatura ideale per far fiorire lo Spatifillo poi si aggira attorno ai 18-20 °C.

Anche la concimazione dello Spatifillo è fondamentale poiché solo con un apporto completo di nutrienti la pianta potrà infatti fiorire al meglio; il concime indicato è quello per piante verdi che è in grado di apportare al terreno tutti i nutrienti necessari alla crescita della pianta e al suo corretto sviluppo che va somministrato all'incirca ogni due settimane durante il periodo primaverile-estivo, dose che va ridotta ad una volta al mese durante i mesi autunno-invernali.

Se presterete tutte queste cure il vostro Spatifillo sicuramente fiorirà in grande stile, portando così nel vostro appartamento una vena verde di eleganza e tutto il potere benefico della purificazione dell'aria.

Posted on 10/10/2018

Follow us on Instagram

Compara 0
Prev
Next

No products

To be determined Shipping
0,00 € Totale

Procedi con l'ordine