Bonsai di Ginepro: una delle piante più usate nell'arte bonsai

Bonsai di Ginepro: una delle piante più usate nell'arte bonsai

Il Bonsai di Ginepro è sicuramente uno tra i più noti nell'arte bonsai! In Giappone infatti il Ginepro è una delle piante più utilizzate in quanto permette di creare delle forme particolari, che non si possono eseguire con altre piante.

Inoltre, si tratta di un albero noto per la sua resistenza alle avversità del clima e di coltivazione, caratteristica che rende il bonsai di Ginepro una pianta facile da coltivare, resistente all'arsura estiva e al gelo invernale.

Bonsai di Ginepro: specie e caratteristiche

Vi sono diverse varietà di bonsai di Ginepro ma le più note sono sicuramente il bonsai Ginepro Rigida, Itoigawa, giapponese o Juniperus giapponese e il Juniperus Chinensis Itoigawa.

Bonsai Ginepro Rigida

Il bonsai Ginepro Rigida rientra tra le eccellenze delle conifere giapponesi, perché per natura possiede un andamento libero e malleabile. Il tronco ha un colore rossastro che si scorteccia facilmente, cosa che contribuisce ad assumere portamenti originali grazie alla sua particolare flessibilità. La fioritura si compie quando le bacche assumono un colore violaceo intenso.

Non necessita di cure particolari, basterà collocarlo in posizione areata, proteggendolo dal troppo calore estivo e dal freddo invernale, in particolare facendo attenzione alle radici. Per evitare che queste ultime marciscano, sarà bene tenere il terreno umido ma non bagnato.

Bonsai Ginepro Itoigawa

Il Ginepro Itoigawa è splendido per la malleabilità del suo tronco, che assume andamenti originali, dalle forme sinuose. Non necessita di particolari cure, basterà proteggerlo dalle correnti d'aria fredde e dal sole estivo troppo forte. Le innaffiature dovranno essere abbondanti in estate, sempre facendo attenzione a non creare ristagno. In inverno, si dovrà mantenere la chioma nebulizzata e innaffiarlo solo quando il terreno è asciutto.

Bonsai Ginepro giapponese o Juniperus giapponese

Il Ginepro giapponese o Juniperus giapponese, un bonsai splendido per il suo portamento. Come per tutte le varietà di Ginepro, anche quello giapponese si può scolpire, creando forme originali con l'arte bonsai. Predilige le posizioni areate, ma teme la calura estiva sopra i 25 gradi.

D'inverno resiste al freddo, ma si dovrà fare attenzione a proteggere le radici quando la temperatura scende sotto i -5°C. Da innaffiare solo quando il terreno risulta asciutto, e mantenere umida la chioma in inverno, quando l'aria in casa è troppo secca.

Bonsai Ginepro Juniperus Chinensis Itoigawa

Il Bonsai di Ginepro Juniperus Chinensis Itoigawa, dall'andamento libero e dal tronco rossastro malleabile, assume invece portamenti originali grazie alla sua flessibilità. Desiderato da tutti per la sua bellezza e malleabilità, non necessita di cure particolari. Basterà collocarlo in una posizione ben areata, proteggendolo dalle correnti troppo forti, e irrigarlo solo quando il terreno risulta asciutto, per evitare marciumi radicali.



Bonsai Ginepro: come prendersene cura

Prendersi cura di questo tipo di pianta non richiede attenzioni particolarmente complicate, dunque è adatto anche a chi non ha molta esperienza nell'ambito dei bonsai. Innanzitutto, come tutte le conifere, il Ginepro è un albero e ama moltissimo la rugiada notturna; si può collocare all'aperto quando le temperature sono miti, oppure sarà bene nebulizzare la chioma e mantenerla idratata affinché questa sia sempre rigogliosa. Sarà bene esporre il bonsai Ginepro in luogo luminoso e ben ventilato.

Prima di irrigare il bonsai ginepro, è bene fare attenzione al terriccio: si dovrà innaffiare solo quando questo si presenta asciutto, e prima di irrigare nuovamente si dovrà controllare che non ci sia ristagno, per evitare il marciume radicale. Un buon consiglio è quello di utilizzare un sottovaso riempito di ghiaia, che aiuta a mantenere la pianta idratata ma allo stesso tempo a contrastare il ristagno d'acqua.

La potatura è consigliata durante l'inverno, stagione di riposo vegetativo. Questo farà in modo che la pianta si riprenda dall'operazione senza conseguenze, in particolare quando non si ha molta esperienza! La concimazione consigliata è costante nel periodo vegetativo, con semplice concime per bonsai, da sospendere durante l'inverno.

Il parassita più pericoloso è la cocciniglia: nel caso, basterà pulire bene la pianta con un panno inumidito. Nei casi più gravi, si potrà agire con un insetticida apposito.

Guarda tutti i bonsai di Ginepro sul nostro sito, e scegli quello che fa per te! Ricorda che la spedizione è sempre gratuita, e che lo riceverai a casa tua in sole 48 ore dall'ordine!

Posted on 01/03/2019 Green Lifestyle

Follow us on Instagram

Compara 0
Prev
Next

No products

To be determined Shipping
0,00 € Totale

Procedi con l'ordine