Piante grasse con fiori: la top 5 delle imperdibili

Piante grasse con fiori: la top 5 delle imperdibili

Piante grasse con fiori: la scelta per un arredamento green che coniuga armoniosamente bellezza e praticità. Perché? Il motivo è semplice perché, prima di tutto, le piante grasse sono semplici da curare ma anche perché, in secondo luogo, le piante grasse con fiori sono bellissime da vedere, il giusto compromesso per portare una ventata di colore nel tuo appartamento senza doverti preoccupare troppo della salute della tua pianta.

Chiaramente le piante grasse con fiori hanno, come tutte le piante di questa categoria, poche esigenze specifiche come, ad esempio, la presenza di luce e una quantità minima di acqua che permetta loro di sopravvivere.

Sono molte in realtà le piante grasse con fiori che si adattano alla vita in appartamento ma oggi abbiamo deciso di proporti una top 5 delle nostre preferite: il Senecio rowleyanus, la Hawortia fasciata, la Fockea edulis, la Albuca Spiralis e la Kalanchoe Thyrsiflora.

Vediamo ora di conoscerle meglio una ad una.



Piante grasse con fiori: il Senecio rowleyanus

Il Senecio rowleyanus, tra le piante grasse con fiori, è sicuramente quella più strana per l'aspetto insolito delle sue foglie. Presenta un'affascinante crescita ricadente che, grazie alle sue perle, sembra quasi creare una collana con numerosi pendenti. Una pianta grassa sicuramente di design, un vero e proprio gioiello per il tuo arredamento.

Il Senecio rowleyanus fiorisce tra metà estate e fine autunno producendo dei piccoli fiori bianchi il cui profumo ricorda vagamente quello della cannella. Il Senecio Rowleyanus è una pianta ideale per essere coltivata in vasi sospesi e che, oltretutto, non richiede molte cure: può essere posizionata in un luogo luminoso ma anche ombreggiato.

Regge bene anche a periodi di siccità anche se sarebbe meglio tenere d'occhio la pianta per capire quando richiede un po' d'acqua. Come fare? Se la pianta tende a marcire significa che sta ricevendo troppa acqua se invece si raggrinzisce significa che necessita d'acqua. Per quanto riguarda la concimazione, sarebbe meglio effettuarla ogni tre settimane dalla primavera a fine estate.

Infine, è molto importante specificare che il Senecio Rowleyanus, tra le piante grasse con fiori, è tossico per i gatti. Per evitare quindi l'ingestione accidentale di foglie o fiori, il consiglio è quello di appendere la pianta.



Piante grasse con fiori: la Hawortia fasciata

La Hawortia fasciata, nome che chiaramente deriva dalle striature in rilievo di colore bianco presenti sulle sue foglie, ha dimensioni contenute infatti solitamente non supera i 15 cm di altezza.

Nonostante le sue dimensioni ridotte, la Hawortia fasciata, tra le piante grasse con fiori, è estremamente scenografica proprio grazie al contrasto cromatico delle sue foglie che crea una sorta di agglomerato quasi "tentacolare".

È una pianta grassa che nella sua compattezza sa donare un’impressione di robustezza e che regala, allo stesso tempo, un tocco tropicale alla tua casa. La Hawortia fasciata richiede poche cure e poca acqua dal momento che le innaffiature vanno somministrate, sempre con moderazione, solo quando il terreno si presenta completamente asciutto.

Al contrario della maggior parte delle piante grasse con fiori, la Hawortia fasciata ama le posizioni a mezz’ombra, dal momento che in natura spesso cresce come pianta arbustiva vicino alle rocce e il sole potrebbe provocare bruciature oppure renderla rossastra. La temperatura ambientale in cui si trova questa pianta non deve essere mai inferiore ai 10°C.

Il terreno ideale deve essere estremamente drenante, meglio ancora se miscelato con ghiaia di fiume e sabbia. La concimazione può essere effettuata dalla primavera alla fine dell’estate, con un concime specifico per succulente.

La fioritura della Hawortia fasciata avviene generalmente durante l'estate e avviene tramite lo sviluppo di piccoli steli che crescono in altezza su cui spuntano dei fiori piccoli e generalmente di colore bianco. La maggior parte degli appassionati però preferiscono eliminare questi fiori per favorire invece lo sviluppo vegetativo della pianta.


Piante grasse con fiori: la Fockea edulis

La Fockea edulis deve il suo nome al fatto che è una delle poche piante grasse con fiori commestibili. In passato infatti era utilizzata come alimento dalle popolazioni locali dell'Africa meridionale dove veniva consumata dopo diverse ore di cottura in modo da eliminare gli alcaloidi presenti al suo interno.

La Fockea edulis è una pianta succulenta caduiciforme perché si caratterizza per la presenza di un grande caudice alla base, ovvero un fusto tozzo e allargato, a forma di fiasco, spesso parzialmente interrato che ha funzione di organo di riserva contenente una grande quantità d’acqua. È proprio questa sua caratteristica che la rende una pianta buffa, particolare ed estremamente affascinante.

La chioma della Fockea edulis di solito cresce fino a raggiungere grandezze importanti e il fusto legnoso di colore grigio argenteo, il caudice di cui parlavamo prima, può assumere, crescendo, forme particolari, da dove crescono poi una serie di fusti rampicanti o striscianti.

Su questi fusti crescono le foglie, allungate e di un colore verde brillante, che cadono durante il periodo invernale per poi ricrescere durante l'estate. I fiori della Fockea edulis sono piccoli e poco appariscenti: bianchi o giallo chiaro se femminili, verde chiaro se maschili.

La Fockea edulis non richiede molta cura perché, oltre ad essere una pianta succulenta, è una varietà molto resistente. Ama le posizioni estremamente luminose, anche in pieno sole, anche se nei periodi caldi, sarebbe meglio ripararla dai raggi solari diretti. La temperatura ideale è compresa tra i 13°C e i 20°C gradi e non deve andare mai sotto i 5 °C.

Infine la Fockea edulis deve essere innaffiata una volta a settimana e, in caso di annaffiature insufficienti, la pianta ce lo comunicherà mostrando i segni di raggrinzimento del caudice. La concimazione andrebbe invece effettuata ogni tre settimane durante il periodo vegetativo.



Piante grasse con fiori: la Albuca Spiralis

Sofisticata, originale e raffinatissima, l'Albuca Spiralis è quella che, tra le piante grasse con fiori, produce quelli più belli. Il suo nome deriva dalla forma partcicolare delle sue foglie che si presentano a spirale ma anche dai suoi candidi fiori bianchi.

Le foglie, lunghe e arricciate, le hanno permesso di acquisire due soprannomi quali pianta cavatappi o elicottero. L'Albuca Spiralis si caratterizza inoltre per la fragranza del tutto particolare di burro vanigliato emanata dai suoi fiori dai bellissimi petali verdi sfumati di giallo che di solito compaiono solitamente durante l'autunno.

Per coltivare la Albuca Spiralis dovrai avere delle piccole accortezze prima fra tutte quella di mantenere la pianta asciutta in primavera ed estate, quando è dormiente, questo perché si tratta di una pianta brevidiurna.

Dall'autunno all'inverno, invece, ha bisogno di irrigazione ogni due settimane circa. Come ogni pianta grassa ama il sole ma teme la luce diretta: il consiglio è quindi quello di posizionala in un angolo soleggiato.



Piante grasse con fiori: la Kalanchoe Thyrsiflora

La Kalanchoe Thyrsiflora è una succulenta davvero particolare la cui bellezza risiede sicuramente nell'aspetto delle sue foglie. Le foglie sono corpose, di un bel colore verde sfumato che contrasta alla perfezione con i bordi color rosa e sono ricoperte da uno strato di pruina, sostanza di consistenza cerosa prodotta dell'epidermide di alcune piante per proteggersi dai raggi ultravioletti, impedendo anche l'eccessiva disidratazione, che conferisce loro il particolare aspetto "polveroso".

La Kalanchoe Thyrsiflora, tra le piante grasse con fiori, è l'ideale per abbellire la tua casa perché, nella sua semplicità, è davvero bella ed elegante. I fiori sono tubulari e molto simili a quelli dell'Echeveria. Come la maggior parte delle piante grasse predilige i luoghi luminosi ma non l'esposizione diretta ai raggi del sole e non riesce a sopravvivere alle temperature inferiori ai 15°C.

Il terreno ideale è soffice, ricco di sostanze organiche e ben drenato. Per quanto riguarda l'irrigazione invece, questa deve essere effettuata dalla ripresa vegetativa fino all’autunno una volta alla settimana ma solo quando il terreno è completamente asciutto.

In inverno è invece consigliabile diradare o sospendere le annaffiature. La concimazione infine andrebbe somministrata una volta al mese utilizzando del concime specifico per succulente, mescolato all'acqua di innaffiatura, oppure con del concime a lento rilascio ogni 2-3 mesi.

Ecco qui la top 5 delle migliori piante grasse con fiori da portare a casa tua. Scegli tra le piante grasse con fiori la tua preferita e mettila nel carrello: la riceverai direttamente a casa tua entro sole 48 ore dall’ordine, e ricorda che la spedizione è sempre gratuita!

Posted on 14/01/2020 Green Lifestyle

Blog categories

Blog search

Related articles

Follow us on Instagram

Compara 0
Prev
Next

No products

To be determined Shipping
0,00 € Totale

Procedi con l'ordine