Tillandsie 

Le Tillandsie sono un genere di piante originario del Centro America. Ne esistono oltre 500 specie e sono delle piante davvero particolari perché prive di radici sotterranee. Le Tillandsie assorbono infatti il loro nutrimento dall'umidità presente nell'aria e proprio per questo vengono chiamate anche piante dell'aria. Particolarmente apprezzate come piante da appartamento, le Tillandsie sono di una bellezza davvero straordinaria e, oltrettutto, richiedono poche cure colturali, caratteristica che le rende un tipo di pianta da appartamento alla portata di tutti, anche dei meno esperti.
In natura le Tillandsie vivono generalmente sulle cime degli alberi o sulle rocce. Queste piante sono in grado di catturare l'umidità dell'aria grazie ad apposite strutture poste sull'epidermide chiamate tricomi.


Queste piccole strutture sono aperte quando la pianta è secca ed ha quindi bisogno di acqua e si richiudono successivamente quando i livelli di umidità raggiungono una certa soglia proprio per impedirne l'evaporazione. Sono proprio i tricomi che conferiscono a queste piante il loro aspetto vellutato.

Le loro foglie sono estremamente diverse tra loro per forma, dimensione e sfumature cromatiche a seconda della specie. I fiori si formano principalmente all'ascella di brattee, presentano colori molto vivaci e speso si riuniscono formando un'infiorescenza anche in questo caso varia per forme, colori e dimensioni a seconda della specie. Insomma, una grande varietà per soddisfare i gusti di tutti.

COME COLTIVARE LE TILLANDSIE

La Tillandsia non è particolarmente esigente sotto il profilo colturale a patto che vengano rispettate le sue esigenze basilari quali la necessità di luce non diretta e di molta umidità.

Esposizione alla luce del sole

In linea generale la Tillandsia è una pianta che non ama la luce diretta del sole ma che può essere allevata anche a temperature superiori ai 27°C . Attenzione perché le temperature inferiori ai 10°C le sono letali. Richiede una discreta quantità di luce sebbene non diretta ma apprezza anche la penombra.

Nelle zone dove la temperatura non scende sicramente sotto i valori indicati, queste piante possono essere allevate tranquillamente anche all'aperto, ancorata a qualche albero ed in posizione ombreggiata; se le temperature dovessero abbassarsi improvvisamente il consiglio è quello di coprirle tempestivamente con un telo.

Innaffiature

Le innaffiature intese nel senso classico non sono praticamente necessarie. È però importante tenere in considerazione che la Tillandsia è un tipo di pianta che necessita di un ambiente molto umido per cui occorre, soprattutto durante la stagione estiva, specie in appartamento, effettuare delle regolari nebulizzazioni per due volte al giorno.

Le Tillandsie non amano però il calcare e quindi è consigliabile usare dell'acqua demineralizzata o dell'acqua piovana oppure dell'acqua bollita con qualche goccia di aceto (da utilizzare una volta raffreddatasi). Attenzione però a non eccedere con le spruzzature soprattutto d'inverno.

Rinvaso

È tecnicamente scorretto parlare di rinvaso dal momento che le Tillandsie sono piante epifite, che vivono cioè appoggiate su dei rami o dei tronchi. Queste piante si sistemano semplicemente applicando una gocciolina di mastice per piante sulla superficie alle quale si vuole ancorarle, generalmente legno o corteccia anche se, in realtà, qualunque supporto andrà bene, per poi sistemarvi le piante. 

Concimazione

Durante il periodo primaverile estivo le concimazioni vanno effettuate due volte al mese  diluendo il fertilizzante nell'acqua di irrigazione. In autunno ed in inverno basterà invece concimare solo una volta al mese

L'ideale sarebbe un buon concime liquido equamente bilanciato in azoto, potassio e fosforo, e che contenga anche i microelementi necessari allo sviluppo della pianta quali il magnesio, il ferro, il rame e tanti altri ancora. Attenzione: è fondamentale non eccedere con il dosaggio dei fertilizzanti che potrebbero apportare gravi ustioni alla pianta.

Potatura

Generalmente la Tillandsia non si pota ma vanno semplicemente eliminate le foglie che si secccano o si danneggiano per evitare che diventino veicolo di malattie parassitarie per l'intera pianta.

Parassiti e malattie

Per quanto riguarda le Tillamdsie la somministrazione di antiparassitari va effettuata con estrema cautela. Generalmente sono comunque delle piante abbastanza resistenti alle malattie.

Se la pianta presenta un aspetto stentato e le foglie incominciano a morire significa che si trova in un ambiente dove le temperature sono troppo basse o ci sono correnti d'aria; la soluzione è molto semplice e consiste essenzialmente nello spostare la pianta in un luogo più adatto.

Se invece le foglie che diventano scure e fragili significa che probabilmente la pianta è stata esposta al sole o che l'umidità è troppo scarsa; anche qui il rimdio è molto semplice in quanto consiste essenzialmente nel ricollocare la pianta in un luogo che presenti caratteristiche ambientali più favorevoli.

La comparsa invece di alcune macchie sulla pagina inferiore delle foglie potrebbero indicare la presenza della cocciniglia farinosa, piccolo parassita facilmente individuabile grazie ad una lente di ingrandimento; la prima cosa da fare è quella di rimuovere i parassiti con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool o, se è possibile, lavandola con un acqua e sapone neutro strofinando molto delicatamente con una spugna ogni singola foglia per poi risciacquarla molto bene per eliminare tutto il sapone.

Se si rileva infine la presenza di piccoli insetti biancastri sulla pianta quasi sicuramente si tratta di afidi comunemente detti anche pidocchi; il rimedio è quello di trattare la pianta con antiparassitari specifici.

TILLANSDIE, LE PIANTE DELL'ARIA

Come già detto in precedenza le Tillandsie ricavano il loro nutrimento dall'umidità presente nell'aria. Proprio in virtù di questa loro caratteristica sono anche in grado di assorbire e di trattenere le sostanze inquinanti presenti nell’atmosfera, come la formaldeide ma anche le PM10, le celeberrime molecole inquinanti di cui sentiamo così tanto parlare prodotte durante i processi di combustione.

Le Tillansdie sono quindi delle piante davvero perfette da collocare in casa perché svolgono una vera e propria funzione di depurazione dell'aria dalle componenti nocive per la salute dell'uomo.

Il nome di "piante dell'aria" deriva invece proprio dalla loro particolare collocazione in natura, che si situa tendenzialmente sempre in alto. Questa particolarità è una forma di adattamento sviluppata in funzione del loro habitat naturale: nelle foreste tropicali infatti, prorprio a causa del fitto fogliame che impedisce alla luce di filtrare, è molto difficle che qualcosa riesca a crescere a livello del terreno e quindi, proprio per questo, le Tillansdie hanno scelto una collocazione più favorevole alla crescita che si trova ad altezze maggiori e quindi in alto. Da qui il nome di "piante dell'aria".

PIANTE SENZA TERRA: È POSSIBILE?

La risposta è senza dubbio sì! Le Tillansdie infatti possono vivere senza essere collocate nel terreno perché sono in grado di trarre il loro nutrimento dall'umidità presente nell'ambiente in cui vengono a trovarsi.

Gli organi di queste piante infatti svolgono esclusivamente la funzione di sostegno e ancoraggio come farebbero delle normalissime radici collocate nel terreno con l'unica differenza però che queste normalmente svolgono anche la funzione di assorbimento dei nutrienti.

L'ELEGANZA DELLA TILLANDSIA IN VETRO

La Tillandsia è una pianta davvero elegante, dall'aspetto particolarmente gradevole che, grazie alla sua particolare modalità di repeimento dei nutrienti necessari alla sua crescita, ben si presta ad essere coltivata anche in vetro.

Le Tillandsie diventano così un compelmento d'arredo davvero unico che è in grado di conferire alla tua casa un tocco di buon gusto che attinge alle forme e ai concetti del design più contemporaneo che punta a mettere in risalto l'essenziale, la maestosità e il fascino della semplicità. La Tillandsia è un'ottima scelta per aprire le porte della tua casa al green design con un occhio di riguardo però anche alla salubrità dell'ambiente quotidiano.

Follow us on Instagram

Compara 0

No products

To be determined Shipping
0,00 € Totale

Procedi con l'ordine