Bouganvillea 

La Bouganvillea è un'elegante pianta fiorita che donerà bellezza al balcone o al giardino. Se vuoi fare colpo sicuro con un regalo ad effetto, questa pianta decorativa è proprio quello che fa per te! Dai un'occhiata anche ai nostri vasi: sono splendidi, di qualità e aggiungono un ulteriore tocco di colore alla tua bouganvillea preferita!

A chiunque sarà capitato, almeno una volta, passeggiando per le zone costiere italiane, di perdersi tra i contrasti di colore che la natura ci offre: il mare, la spiaggia, i fiori. Forse avrai notato una pianta in particolare che, grazie al clima mite, ha trovato il suo habitat ideale lungo le nostre coste.
Si tratta della Bougainvillea, una pianta originaria del Sudamerica, appartenente alla famiglia delle Nyctaginaceae, la cui storia ebbe inizio nel 1768 quando l’esploratore francese Louis Antoine de Bougainvillea, da cui il nome, scoprì la pianta durante una delle sue spedizioni in Brasile e decise di importarla in Europa.

Un aspetto particolarmente interessante di questa pianta è sicuramente il significato simbolico che assume nella “florigrafia”, ovvero nel linguaggio dei fiori: la Bougainvillea, con i suoi rami fioriti, si arrampica sui muri rischiarando l’intero ambiente nella quale viene posta ed è simbolo di “passione” e “benvenuto”. Per questo motivo sulle coste mediterranee, la Bougainvillea viene spesso esposta all’ingresso di abitazioni e luoghi di accoglienza perché capace di rendere omaggio e allegria agli ospiti.

È una pianta che viene coltivata per abbellire terrazzi, giardini, colonnati, balconi e pergolati ed è in grado di trasformare qualsiasi angolo in un tripudio di colori. Insomma, l’hai capito, la Boungainvillea è la pianta rampicante dell’estate, può essere usata anche per formare siepi fiorite o coprire muri di recinzione, ma la si può anche far crescere in vasi o in contenitori appesi.


Pianta Bouganville in vaso: come prendersene cura

La bouganville non è una pianta troppo difficile da curare, anche se naturalmente richiede anch’essa una certa attenzione se si vuole che cresca al meglio. I giardini dove si trova più a suo agio sono quelli soleggiati ed esposti ad un clima temperato. Nei luoghi un po’ più freddi è necessario riparare la pianta per proteggerla. Come abbiamo già detto è una pianta rampicante e quindi se si vuole dare una direzione alla sua crescita è necessario predisporre un supporto al quale la pianta può aggrapparsi durante il suo sviluppo.

Per quanto riguarda l’annaffiatura, si deve tener presente che il terreno nel quale si trova la bouganville deve essere sempre mantenuto umido per tutto il periodo che va da inizio primavera a fine estate. Non deve mai però essere troppo zuppo, altrimenti la nostra pianta rischia di ammalarsi. Durante le stagioni autunnale e invernale le innaffiature potranno ovviamente essere ridotte, l’importante è verificare sempre l’umidità del terreno. 

Attenzione: l’operazione di rinvaso della bouganville deve avere cadenza annuale. Il periodo giusto è quello compreso tra la fine della stagione invernale e l’inizio di quella primaverile. Il terreno per il rinvaso deve essere un mix di terra di brughiera, sabbia e torba. La concimazione deve avere cadenza settimanale per tutta la stagione estiva.
Se si nota che le foglie e i boccioli floreali della pianta tendono a cadere senza apparenti motivi è segno che l’ambiente dove è posta la bouganville è troppo freddo. È quindi necessario spostare la pianta in un luogo dalla temperatura più elevata.
La moltiplicazione può avvenire per talea o per margotta.


Bouganville: malattie e parassiti

In genere le buganvillee vengono colpite di rado dagli insetti o dalle malattie fungine. Occasionalmente può capitare che i teneri germogli si ricoprano di afidi, in caso di primavere molto fresche e piovose. Se la annaffi eccessivamente o la metti in un terreno troppo compatto e scarsamente drenato, può diventare facile preda dei marciumi radicali, che possono portare la pianta alla morte se non contrastati immediatamente.
Contro gli afidi si utilizzano in genere appositi insetticidi, da utilizzare però solo quando le piante non sono in fiore e solo nel caso in cui si vedano effettivamente gli insetti sui germogli.
Contro i marciumi radicali la miglior cura è la prevenzione, che si attua annaffiando la pianta solo quando è strettamente necessario, e coltivando le Bouganville in terreno molto ben drenato.


Bouganville: come e quando fare la potatura

Essendo la bouganville una pianta robusta, l’operazione di potatura può essere effettuata al termine della stagione invernale, vero la fine di febbraio rimuovendo i rami più deboli e accorciando di un terzo circa i rami principali. Raccomandiamo comunque di mantenere la forma della pianta senza snaturarla, perché questo consentirà di rinvigorirla e renderla sempre più bella.

Follow us on Instagram

Compara 0




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E OTTIENI UN 10% DI SCONTO
SUL PRIMO ACQUISTO! APPROFITTANE!!


No products

To be determined Shipping
0,00 € Totale

Procedi con l'ordine