Possono vivere bene le piante da appartamento con poca luce? Si, possono eccome! Spesso le nostre abitazioni o i nostri uffici sono in luoghi dove la luce del sole non è così abbondante. Ma l’angolo verde è sempre più desiderato e in tanti ci chiedete consigli, per cui ecco con quali piante potete crearlo senza dovervi preoccupare di quanta illuminazione riceve!

Le Calathee sono tra le prime che ci sentiamo di consigliarvi: sono piante da interno particolarmente appariscenti, grazie alle loro foglie coloratissime e quasi sempre originarie delle zone tropicali del mondo, in particolare Africa e Sudamerica. Sono quindi particolarmente attrattive dal punto di vista estetico grazie alle loro variegature. La calathea è presente in molte varietà e tra le più interessanti troviamo la Calathea Flamestar e la Calathea Lancifolia, molto differenti nell’aspetto ma che si accomunano per le cure che richiedono, tra le quali il fatto che prosperano bene anche senza troppa illuminazione.

L’intramontabile Ficus non vi deluderà: in particolare il Ficus Benjamin, tra i più utilizzati come pianta da interno ornamentale negli appartamenti italiani si trova a suo agio come pianta da interno che vive con poca luce. Se esponete il Ficus Benjamin in una stanza luminosa crescerà di più, ma se questa manca non si farà problemi: darà lo stesso il meglio di sè!

Aglaonema cutlas: non a caso è chiamata anche “la pianta del buio” in quanto è capace di sopravvivere benissimo anche con condizioni di luminosità molto scarsa. Oltre a questa proprietà, questa pianta è un’ottima purificatrice dell’aria e possiede delle delicate screziature sulla parte superiore delle foglie, intriganti per chi di voi vuole qualcosa di diverso dalle “solite” piante d’appartamento.

I Filodendri: queste ormai diffusissime piante da interno risultano estremamente scenografiche grazie alle loro foglie dalla forma bizzarra, in particolare nella varietà “Filodendro monstera deliciosa” o “monkey mask”: in natura crescono nel sottobosco, quindi sono abituate a ricevere poca luce: di certo non si abbatteranno se qualche volta vi dimenticate di aprire il balcone!

Le felci: anch’esse nel loro ambiente nativo rimangono per lunghi periodi in condizioni di luminosità diffusa o addirittura in ombra: pensiamo al fatto che crescono in abbondanza nelle foreste tropicali o nei nostri boschi, dove l’altezza degli alberi arriva a schermare per molte ore al giorno il sole. Ad esempio un Asplenium potrebbe essere la giusta scelta: è tra le felci più antiche che si conoscano ed in natura è epifita, ovvero vive sui rami delle altre piante, che le forniscono un’ombra quasi permanente. Vi siete mai chiesti infatti perché le felci spesso vengono posizionate in bagno, dove la luminosità è più scarsa l’umidità è più alta che in altre stanze? Ciò è necessario per ricreare il più possibile un ambiente simile al loro habitat boschivo.

Tra le piante da appartamento resistenti a poca luce troviamo anche la Dieffenbachia: si adatta facilmente a molti interni e, anche se si sviluppa meglio in una stanza luminosa, non disdegna le condizioni di ombra. Come i Ficus, la Dieffenbachia presenta delle screziature chiare molto piacevoli sulla superficie, che interrompono il verde sottostante quasi come se fossero dipinte.

Ricordatevi che anche piante da interno come lo Spatifillo non sono da meno! Alle nostre latitudini lo Spatifillo si coltiva solo in luoghi chiusi, perché teme il freddo e non sopporta temperature notturne sotto ai 12-15°C. Sopporta bene anche un appartamento con poca luce, che gli consentirà comunque di esercitare una delle sue funzioni primarie ovvero quella di purificare l’aria che respiriamo. La sua spata bianca è particolarmente curiosa e resiste parecchie settimane.

Infine, anche la Dracena risponde bene alla vostra domanda su quali siano le piante da interno per zone con poca luce: è poco ingombrante, bella da vedere, e oltre a una leggera potatura e al terreno sempre umido, non richiede altro: se il locale è un po’ buio essa resisterà bene e lo renderà di sicuro più vivace, soprattutto se vi orientate su varietà come la Dracena Lemon lime o cosiddetto “tronchetto della felicità”.

Vi abbiamo dato un po’ di idee? Ora non avete più scuse per non avere piante in casa!

Comments (0)

Product added to wishlist

Flob utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza utente e ti consigliamo di accettarne l'utilizzo per goderti appieno la navigazione.