Araucaria, nota anche come l’albero dei dinosauri

Araucaria, nota anche come l’albero dei dinosauri

Araucaria, o albero dei dinosauri, appartiene alla famiglia delle Araucariaceae che comprende alcune specie originarie dell’emisfero meridionale. L’Araucaria nel suo ambiente naturale può raggiungere anche i 70 metri di altezza: per questa caratteristica e per il rinvenimento di alcune specie fossili, è nota anche come albero dei dinosauri.

L’Araucaria è originaria del Cile, dove è chiamata anche pino del Cile. Nonostante le sue dimensioni notevoli in natura, la pianta può essere facilmente “addomesticata”, tanto da poter crescere in vaso e addirittura utilizzata per l’arte bonsai.

Naturalmente in vaso la crescita è limitata e la pianta può raggiungere i 2 metri di altezza. È una splendida pianta ornamentale, con il suo fascino esotico indescrivibile!

Araucaria araucana: una pianta dalle origini antiche

L’Araucaria araucana è di origine sudamericana, nello specifico cilena: addirittura, il nome della pianta deriva dagli Araucani, o Araucanos, una tribù indigena del Cile.

Le sue origini antiche la rendono una pianta estremamente affascinante: alcuni ritrovamenti fossili hanno dimostrato che il genere Araucaria esisteva anche nell’emisfero settentrionale, fino al periodo Cretaceo.

Durante il periodo Giurassico, la pianta si trovava ovunque, sia nell’emisfero settentrionale che meridionale, ed era la fonte principale di nutrimento per i dinosauri. Da qui, l’albero dei dinosauri.

Pianta Araucaria: le caratteristiche

In natura ci sono una ventina di specie di Araucaria. Si tratta di piante sempreverdi dall’aspetto molto affascinante, caratteristico, dal sapore antico. Perlopiù si tratta di piante dioiche, ovvero esistono piante maschio e piante femmina.

La pianta Araucaria è molto longeva, infatti in natura la fioritura non avviene prima dei vent’anni di età. A seguito della fioritura nascono i frutti, noti come strobili. Sono frutti simili alle pigne, che contengono dei semi commestibili che ricordano i pinoli.



Araucaria bonsai: la cura della pianta

L’Araucaria è molto utilizzata anche nell’arte bonsai. La pianta che ne risulta è splendida, molto caratteristica, dal fascino esotico quasi “domato”, ideale come bonsai da interno. Infatti, la pianta in natura è abituata ad un clima caldo.

Il bonsai di Araucaria non sopporta le temperature sotto i -5°C. Quando la temperatura supera i 18 gradi, è bene vaporizzare spesso la chioma per mantenere il giusto grado di umidità. La pianta necessita di essere irrigata abbondantemente, ma solo se il terreno risulta quasi asciutto: l’Araucaria teme il marciume radicale!

Il terriccio consigliato è di tipo ben drenante, arricchito con sostanze organiche, preferibilmente misto a sabbia grossolana. Il concime migliore per l’Araucaria è quello per le piante acidofile: si può diluire nell’acqua d’irrigazione.

Araucaria del Cile: si può coltivare anche in vaso

Come anticipato, l’Araucaria si può coltivare anche in vaso: la pianta crescerà fino ai 2 metri circa d’altezza, e sarà splendidamente decorativa con le sue foglie molto lucide, di forma triangolare, dure e affilate ai bordi.

La pianta ha una caratteristica singolare: quando è ancora giovane, i rami tendono a svilupparsi orizzontalmente! La crescita è molto lenta, non più di 10 o 15 cm all’anno. Si consiglia di tenere all’aperto l’Araucaria del Cile durante la bella stagione, quando le temperature sono più alte, e di tenerla in casa durante l’inverno.

Le irrigazioni consigliate sono regolari, da effettuare solo quando il terreno è asciutto. In primavera la pianta andrà concimata con un concime per piante acidofile ogni 15 giorni.

Un’ultima premura: la pianta non apprezza molto i locali climatizzati! La temperatura ideale per lei si aggira intorno ai 18 gradi. Molto apprezzate sono le nebulizzazioni sul fogliame, quando l’aria è troppo secca.

Pino del Cile: coltivatelo in giardino!

La bellezza di questa pianta consiste anche nella possibilità di scelta della sua coltivazione. Infatti, il pino del Cile può essere coltivato anche in giardino. Attenzione però: la coltivazione in piena terra è consigliata solo nelle zone dove il clima è più caldo!

Il pino del Cile per crescere bene, con una forma ordinata, andrà potato: fate attenzione in particolare ai rami posti in basso, sono quelli che si seccano prima. Non preoccupatevi, non si tratta di qualche malattia: fa solo parte del suo processo vegetativo.

Scegli la tua Araucaria in vaso o Araucaria bonsai dal nostro catalogo online: la riceverai direttamente a casa tua entro sole 48 ore dall’ordine, e ricorda che la spedizione è sempre gratuita!

Posted on 06/08/2019 Green Lifestyle

Follow us on Instagram

Compara 0
Prev
Next

No products

To be determined Shipping
0,00 € Totale

Procedi con l'ordine