Come piantare un banano e creare un’atmosfera esotica in casa

Particolarmente indicata come pianta d’appartamento, il banano è una pianta originaria delle zone tropicali in grado di diffondere in casa un’atmosfera esotica. Scenografica e decorativa, affascina per le grandi foglie verdi che arredano qualsiasi angolo e lo arricchiscono con eleganza e stile. 

Appartenente alla famiglia Musaceae, è una pianta sempreverde molto apprezzata per i suoi frutti, e oltre che ideale da coltivare in vaso è perfetto da piantare in giardino. Piantare un banano non è difficile, vediamo come fare per poter coniugare estetica e funzionalità, e avere questi dolci frutti sempre a disposizione. 

Il banano ideale da piantare anche in vaso

Piantare il banano in vaso è la soluzione ideale per poterlo tenere in casa, sul terrazzo, o comunque in un luogo abbastanza luminoso. Questa pianta ha infatti bisogno di molta luce e di alcune cure necessarie per poter crescere rigogliosa e creare un effetto davvero notevole nell’abitazione, in ufficio, o in qualsiasi altro luogo abitato.

Prima di piantare il banano, bisogna sapere però che non tutte le piante producono frutti commestibili. Infatti, esistono varietà come la banana di velluto rosa, la banana nana o la banana rossa che vengono coltivate non per i frutti ma per i fiori.

Difatti, non producono frutti commestibili. Dunque, prima di piantare il banano bisogna tenere conto di questo dettaglio, in modo da avere bene in mente quale scegliere, considerando che le sole specie commestibili sono Musa dalbisiana e Musa acuminata.

Detto questo, se si desidera una pianta prettamente ornamentale bisogna scegliere oltre queste due specie di banano, altrimenti optare per una delle due e avere in casa sia i frutti succosi che una pianta maestosa in grado di arredare con eleganza qualsiasi contesto.

Condizioni ideali per una corretta coltivazione della pianta

Il terreno ideale

Il terreno ideale per coltivare il banano è quello ottenuto dalla miscela di terriccio, torba e sabbia grossolana, un mix perfetto per assicurare alla pianta il nutrimento adeguato e assorbire al meglio l'umidità. Un dettaglio molto importante da ricordare è il rinvaso della pianta che va fatto ogni anno a primavera, soprattutto mentre è ancora giovane, Quando cresce e diventa adulto lo si può mantenere per diverso tempo nello stesso vaso.

La corretta concimazione

Nel corso della stagione estiva occorre dare aiuto alla pianta aggiungendo al terreno un concime liquido di qualità, mentre basterà farlo una volta sola durante la stagione fredda. Il miglior concime è quello che contiene sostanze indispensabili per il nutrimento della pianta, che potassio, fosforo, azoto, rame, ferro, zinco, manganese, magnesio e tante altre componenti fondamentali per darle sostegno nella crescita. Assorbendo tutte le sostanze necessarie per farla sviluppare

bene la pianata di banano risulterà rigogliosa e le foglie avranno un bel colore verde lucente, che si inserirà al meglio nell’ambiente, valorizzandolo ed esaltandolo.

Irrigazioni regolari 

L’irrigazione della pianta di banano deve essere regolare durante il periodo primavera estate. Il terreno deve essere tenuto costantemente umido per nutrire la pianta. Invece, durante la stagione autunno inverno bisogna garantire le irrigazioni sufficienti a mantenere leggermente umido il terreno. 

Esposizione luminosa 

Collocare il vaso con la pianta di Banano avendo cura che sia in un’esposizione luminosa, però bisogna evitare che i raggi solari arrivino direttamente su di essa. Le temperature ideali durante la stagione primavera estate vanno dai 21 ai 24°C, oppure più alte visto che la pianta le sopporta bene. E’ comunque necessario collocarla in una ambiente ampio, spazioso e areato ma non esposta alle correnti d'aria fredde, che potrebbero comprometterne lo sviluppo. Infatti, la pianta non sopporta il freddo e bisogna evitare di sottoporla a temperature al di sotto dei 16°C. Anche se alla base viene effettuata una pacciamatura rinforzata e quindi è in grado di sopportare un clima più rigido, tuttavia non può resistere a lungo. 

Niente potatura

Non è prevista la potatura per il banano, ma vanno tolte solamente le foglie secche per evitare che possano causare malattie e infezioni alla pianta. Bisogna anche curare il fogliame ed eliminare la polvere, operazione importante soprattutto se la si coltiva in vaso e quindi è tenuta in un ambiente domestico. Per pulire le foglie usare un panno umido, preferibilmente inumidito con acqua tiepida ed evitare in ogni modo i lucidanti per le foglie. Infatti, impedirebbero al fogliame di respirare. 

Suggerimenti per avere una pianta di banano sempre bella

La cosa da curare costantemente nella pianta di banano sono le foglie, che devono essere tolte subito quando sono secche e avvizzite. Inoltre, se perdono colore vuol dire che bisogna dare acqua alla pianta, in quanto ne ha ricevuto poca. 

Comen abbiamo potuto vedere, non è difficile coltivare un banano in casa, basta solo avere le giuste premure per vederla crescere giorno dopo giorno in tutta la sua bellezza. Una pianta di banano in salute porta in casa tanta allegria e vivacità, purifica l’aria ed è anche scenografica!

Product added to wishlist

Flob utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza utente e ti consigliamo di accettarne l'utilizzo per goderti appieno la navigazione.