Echeveria
Echeveria

Echeveria

LIFFATECHTerracotta
icona spedizione Spedizione Veloce Ultimi articoli in magazzino
18,50 €
Tasse incluse

Scegli il tuo vaso

( il prezzo varia a seconda del vaso)
  • Terracotta
  • Cemento
  • Bianco Onda
  • Terracotta onda
  • Cemento Onda
  • Bianco Perlato

Scegli l'opzione pacco regalo

Non preoccuparti, potrai scegliere l'opzione pacco regalo ed inserire il testo del messaggio nel checkout

Nome: Echeveria
Famiglia: Crassulaceae
Diametro del vaso: 12 cm
Provenienza: Africa Meridionale
Altezza: 15 cm
Storio e curiosità: Si tratta di una echeveria tra le più eleganti in assoluto, particolarmente apprezzata per la sua colorazione argentata.

SPEDIZIONE GRATUITA

product-vp-small
loghi pagamenti accettati da Flob Flower
icona

IMBALLI A PROVA DI BOMBA

icona

PAGAMENTO IN CONTRASSEGNO

icona

ASSISTENZA CLIENTI

icona

MADE IN ITALY

Ti potrebbe interessare anche

Echeveria: una crassula tra le più amate del mondo!

Le specie di echeveria ad oggi riconosciute sono moltissime, circa 150. Tra le echeverie più classiche ne spunta anche una variante in questa splendida tonalità grigio-argento. Le foglie ovoidali, ricoperte da un sottile strato di pruina, si dispongono in una fantastica rosetta che dà vita ad una crassula compatta ed elegante, con un aspetto pieno e “robusto”.
Scopri con noi di Flob le caratteristiche di questa pianta, come prendertene cura e anche alcune sorprendenti curiosità.


Echeveria: come prendertene cura

La echeveria è un genere di pianta succulente appartenente alla famiglia delle Crassulacee. Il nome del genere è un omaggio al pittore e naturalista messicano Atanasio Echeverría, famoso per i suoi dipinti di piante.
L'echeveria proposta da noi di Flob si trasformerà di sicuro in una delle vostre preferite, specie durante la fioritura che avviene da maggio in poi e prosegue solitamente per tutta l'estate.

Gli steli dai quali si presentano questi fiori sono eretti e partono dal centro della pianta creando così una piacevole discontinuità con la “possente” rosetta di foglie.

Si tratta di una delle piante più instagrammabili, saprà fare bella mostra di sé in qualsiasi ambiente e sarà amata anche da chi ha meno confidenza con le piante, grazie alla sua facilità di coltivazione.

Ama posizioni luminose e soleggiate e va riparata se le temperature sono particolarmente rigide.
Come tutte le grasse e le crassule, predilige terreno fertile e drenato, ricco di materia organica.
Va innaffiata regolarmente ogni volta che il terreno è ben asciutto, senza esagerare perché è una succulenta (sono sufficienti 1-2 volte alla settimana).
Nella ripresa vegetativa può essere concimata con concime specifico per piante grasse.


Echeveria: come intervenire su parassiti e malattie

L'Echeveria, come tutte le piante succulente, non è particolarmente soggetta a malattie, ma è piuttosto vittima di fisiopatie, ossia di malattie provocate da cattive tecniche di coltivazione.

Se il fusto della pianta marcisce forse abbiamo esagerato con le annaffiature. In questi casi si può intervenire togliendo la pianta con tutto il pane di terra dal vaso e lasciandolo all'aria così che il terreno si asciughi rapidamente. Si devono poi controllare le radici eliminando quelle marce e si deve attendere minimo quindici giorni prima di annaffiare nuovamente.

Se la a pianta avvizzisce e perde le foglie probabilmente le temperature sono troppo basse o la pianta è stata esposta a correnti d'aria fredda. Occorre quindi sistemare la pianta in un luogopiù caldo.

Se le parti verdi della pianta si decolorano ed appaiono come “svuotate” forse abbiamo annaffiato troppo poco la pianta e occorre, ma non sempre si riesce a recuperare al danno fatto, reidratare la pianta.

Se si presentano macchie brune sulla pagina inferiore delle foglie è possibile che ci troviamo in presenza di cocciniglia: cocciniglia bruna o cocciniglia farinosa si possono togliere utilizzando un batuffolo di cotone imbevuto di alcool o lavando la pianta con acqua e sapone neutro per poi risciacquarla.


Echeveria: curiosità sulla nostra amica succulenta

L'echeveria è una pianta originaria dell'America centrale e meridionale. Il nome, come già detto in precedenza, le è stato dato in onore del naturalista, botanico e pittore messicano Atanasio Echeverria, noto per i suoi dipinti di piante e che ha dipinto e collaborato alla scoperta e catalogazione della flora spontanea del Messico.

La varietà echeveria agavoides caratterizzata da una colorazione rossastra con fiori rossi bordati di giallo ed è tra le piante più regalate per buon augurio nel periodo di Natale.

Come per tutte le piante grasse il significato dell'echeveria è quello di durata, perseveranza, di un sentimento duraturo.

L'echeveria ama una posizione soleggiata ma cresce bene anche in un luogo semi ombreggiato. Si accontenta di pochissima acqua. È quindi la pianta perfetta per chi fa le vacanze estive: resiste facilmente a 2-3 settimane senza acqua.
Ogni tre anni rinvasa la pianta, di preferenza in primavera, per permetterle di crescere bene e raggiungere un risultato ottimale.

L'echeveria è il regalo perfetto da fare a una persona distratta: non importa se ogni tanto ci si dimentichi di annaffiare la pianta.

In estate puoi trasferire la tua Echeveria sul terrazzo o sul balcone. Spesso le foglie carnose dell'Echeveria sono ricoperte da uno strato ceroso o polveroso oppure da una peluria, che fungono da protezione naturale dai raggi solari diretti.

Le spedizioni avvengono in 1/2 giorni lavorativi dalla presa in carico dell'ordine. Il packaging è stato studiato da Flob in modo da garantire un'esperienza d'acquisto di stile non solamente On-line ma anche Off-line mantenendo la sicurezza e l'integrità del prodotto consegnato. Clicca qui per verificare le condizioni spedizione

Product added to wishlist