Che cos è la borragine e quali proprietà: Tanti buoni motivi per coltivarla

La borragine ha numerose qualità terapeutiche ed è ricca di sali minerali. In cucina è ottima per minestroni, insalate e frittate. E anche per decorare i piatti, spesso utilizzati come guarnizioni dai grandi chef. Una pianta che indubbiamente sa regalare grandi idee in cucina. Con le sue foglie verdi ricoperte di una sottile peluria biancastra, la borragine è un ingrediente ideale per piatti dal forte carattere. Utile in cucina per insaporire primi piatti e frittate, ma anche come contorno, ha proprietà benefiche per disintossicare l’organismo oltre ad essere ricca di sali minerali. La borragine è una pianta da non sottovalutare, da tenere a mente quando vogliamo puntare su un piatto diverso e, allo stesso tempo, salutare. La borragine ha ottime proprietà espettoranti, antipiretiche e stimolanti del sistema immunitario. Inoltre è utile nella prevenzione cardiovascolare, è alleata del sistema ormonale femminile e, soprattutto utilizzata sotto forma di olio, ha tanti effetti benefici sulla pelle, che la rendono un’ottima alleata per la bellezza della pelle. Vediamo più da vicino tutte le proprietà e i vantaggi della borragine.

Borragine, come cucinarla

Gli usi in cucina sono molteplici, soprattutto nella cucina regionale. Viene utilizzata spesso per minestroni, ripieni per ravioli e pansoti in Liguria. Ma non solo, la parte del leone la fa anche nelle torte salate e nelle frittate. Secondo una ricetta napoletana, viene lessata e passata in padella con aglio, olio, acciughe dissalate e un po’ di finocchio selvatico. Si possono poi utilizzare i germogli per arricchire le insalate mentre i fiori, con il loro colore azzurro, sono utili per guarnire i piatti.  

Le proprietà della Borragine: L’olio di Borraggine

Le proprietà terapeutiche della borragine derivano dai suoi preziosi semi. Ricchi di acidi grassi polinsaturi, garantiscono proprietà antinfiammatorie per i tessuti, riequilibranti del sistema ormonale femminile e protettive del sistema cardiovascolare. Tramite la spremitura a freddo è possibile ottenere un olio vegetale utile in patologie della pelle con componente allergica, in particolare eczemi, dermatosi e psoriasi. Per la presenza di fitoestrogeni, che svolgono un’azione riequilibrante del sistema ormonale femminile.  L’olio è utilizzato anche in fitoterapia in caso di irregolarità del ciclo, dolori mestruali, cisti ovariche, amenorrea, per ridurre i sintomi del periodo premestruale e della menopausa. Inoltre proprio per l’elevato contenuto di ormoni vegetali, viene spesso inserito nella formulazione di prodotti per rassodare il seno e per i disturbi cutanei e impurità legati al ciclo come acne, come ad esempio l’eccessiva produzione di sebo e punti neri. 

Trova impiego anche contro i disturbi correlati alla menopausa. Contro tosse e mal di gola l’infuso e il decotto di fiori di borragine sono noti rimedi popolari contro la tosse secca e grassa. Attenzione, però, ai potenziali effetti collaterali descritti di seguito. I gargarismi con infuso di foglie di borragine sono un rimedio della nonna contro le infiammazioni del cavo orale.

La Borragine: Antinfiammatorio naturale

Nella medicina popolare, la borragine viene apprezzata per le qualità depurative, diuretiche e disintossicanti. Della borragine si può apprezzare l'olio estratto dai semi, ricco in acidi grassi polinsaturi e dotato di proprietà antinfiammatorie.  

La borraggine: Cura la pelle

La borragine per la bellezza della pelle L’olio di borragine, grazie alla sua composizione, aiuta a combattere l’acne ed altre patologie cutanee, tra cui eczemi e dermatiti atopiche. Ha forti proprietà seboregolatrici ed è dunque indicato sia in caso di pelle grassa sia in caso di pelle secca, grazie alla presenza di antiossidanti è considerata un valido rimedio antirughe. In caso di assunzione di borragine si possono manifestare tuttavia reazioni avverse a carico del tratto gastroenterico. Ad ogni modo, l'assunzione della pianta è sconsigliata a causa degli alcaloidi tossici in essa contenuti.   

Curiosità della Borraggine

Secondo la tradizione, il vino arricchito con i fiori e le foglie di borragine è stato usato dalle popolazioni antichesia dagli antichi romani che dai celti, fino ai greci per la sua capacità di infondere serenità, buonumore e coraggio. Una delle interpretazioni più in voga spiega come borragine deriverebbe dal celtico borrach, che significa proprio “coraggio”. 

Un utilizzo particolare di questa pianta è quello di colorante naturale. I fiori possono essere congelati per creare dei divertenti cubetti di ghiaccio azzurro, di sicuro effetto se aggiunti alle bibite estive. Si possono poi usare per aggiungere un tocco di colore alle insalate oppure canditi, per decorare le torte. 

Product added to wishlist

Flob utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza utente e ti consigliamo di accettarne l'utilizzo per goderti appieno la navigazione.