Piante da ingresso: perché e quali scegliere? Diciamo innanzitutto che l'ingresso di una casa è il primo ambiente con cui l'ospite viene a contatto e quindi, proprio per questo, è importante che riesca a trasmettere, a prescindere dallo stile dell'arredamento, un senso di rassicurante accoglienza, dando la percezione di un ambiente intimo e quasi familiare. Mettere a proprio agio l'ospite però non è l'unico motivo per collocare delle piante da ingresso in casa tua.

Esiste infatti una motivazione puramente estetica che possiamo riassumere semplicemente con la frase "perché sono belle"! La presenza di una pianta, infatti, può cambiare completamente l'aspetto di un ambiente, donando un tocco che, in armonia o in contrasto con lo stile dell'arredamento, può regalare quel tocco in più di personalità alla tua casa.

Quali piante da ingresso scegliere? Ovviamente la scelta dovrà ricadere su delle piante da interno, che sappiano quindi adattarsi alla vita da appartamento.

Piante da ingresso: la top 10 di FlobFlower 

Oggi in particolare vogliamo proporti una selezione di 10 piante da ingresso davvero spettacolari: Filodendro Monstera Deliciosa, Filodendro Squamiferum, Filodendro Subhastatum, Filodendro Martianum Fat boy, Calathea Flamestar, Calathea Dottie, Calathea Picturata Argentea, Sansevieria Silver Flame, Alocasia Cucullata e Strobilanthes Dyerianus.



Piante da ingresso: Filodendro Monstera Deliciosa, un mostro di bellezza

Il Filodendro Monstera Deliciosa rappresenta un vero must perché è una varietà davvero particolare, immediatamente riconoscibile grazie alle sue enormi foglie verde lucido.

Il soprannome “Monstera” deriva dall'aspetto e dalla dimensione insolita delle foglie: crescendo l’originaria forma “a cuore” delle foglie va perdendosi perché su queste cominciano a comparire dei buchi che fanno assumere loro un aspetto molto strano. In più le foglie possono crescere fino a raggiungere addirittura un metro di lunghezza. Più mostruosa di così!

Non a caso il nome esatto del Filodendro Monstera Deliciosa sarebbe Philodendron Pertusum, aggettivo latino che significa proprio “forato”. Particolarmente apprezzato dai designer e dagli arredatori d'interni, il Filodendro Monstera Deliciosa riesce a creare un ambiente accogliente grazie alla sua forma particolare e al suo andamento rampicante che crea quasi delle eleganti sculture vegetali.

Senza dire poi che, tra le piante da ingresso, questa risulta essere davvero azzeccata in virtù del suo aspetto magnifico proprio perché diverso dal solito. Il Filodendro Monstera Deliciosa, essendo una pianta tropicale, è semplice da curare in appartamento perché si adatta abbastanza bene all'ambiente in cui viene collocato.

Ama la luce, non diretta, ma non ha problemi a crescere anche in zone scarsamente illuminate ed ama inoltre le temperature miti, che non devono mai scendere sotto i 12°C. Ama in particolare l'umidità, caratteristica che rende consigliabile umidificare spesso le foglie con l'aiuto di uno spruzzino.

Il Filodendro Monstera Deliciosa va irrigato di frequente in modo da mantenere il terreno costantemente umido, evitando però i ristagni d'acqua che potrebbero risultargli fatali. Le concimazioni devono essere sporadiche, solo 3/4 volte l'anno, con concime per piante verdi diluito direttamente nell'acqua di irrigazione.

Tra le piante da ingresso, il Filodendro Monstera Deliciosa, oltre a svolgere la sua funzione ornamentale, è in grado di purificare l'aria, assorbendo fino all’80% delle sostanze inquinanti in essa presenti.

Piante da ingresso: Filodendro Squamiferum, la pianta "pelosa"

Il Filodendro Squamiferum è una varietà di filodendro amata in particolare dai collezionisti perché ha un aspetto davvero insolito, dovuto principalmente alla presenza di una peluria rossa lungo tutta la superficie gli steli. Una caratteristica che sicuramente colpirà i tuoi ospiti al primo colpo d'occhio!

Il Filodendro Squamiferum è una pianta tropicale originaria del Sudamerica, che in natura cresce come epifita, ovvero in cima ad alberi di grandi dimensioni ed è proprio in virtù di questa sua caratteristica che, con il tempo, sarebbe una buona cosa fornirle dei supporti che ne sostengano la corretta crescita.

Questa varietà di filodendro, tra le piante da ingresso, è davvero semplice da coltivare perché necessita essenzialmente solo di un luogo mediamente luminoso, non esposto ai raggi diretti del sole, di temperature mai inferiori ai 12°C e di irrigazioni moderate che mantengano il terreno sempre umido ma non bagnato.

A livello di concimazione basta effettuarla ogni 3 settimane nel periodo primaverile ed estivo con del semplice concime per piante verdi.



Piante da ingresso: Filodendro Subhastatum, una rarità per il tuo appartamento

Il Filodendro Subhastatum è la varietà di filodendro forse più difficile da reperire, insomma una vera rarità. Tra le piante da ingresso è sicuramente quella che tutti ti invidieranno: un pezzo unico da collezione!

Proveniente dalle foreste pluviali Sudamericane, il Filodendro Subhastatum si caratterizza per delle foglie lucide di colore verde intenso con delle leggere ondulature nei brodi, ma, soprattutto, per delle meravigliose sfumature bordeaux visibili solo sulla pagina inferiore della foglia, quasi come un tatuaggio.

Una sorpresa tra le piante da ingresso che sicuramente nessuno si aspetta! Facile da coltivare, il Filodendro Subhastatum ama i luoghi luminosi ma non a contatto diretto con i raggi solari e si adatta bene alle temperature da appartamento ma teme le temperature inferiori ai 10°C che gli risulterebbero letali.

Per quanto riguarda l'irrigazione possiamo dire che durante la primavera e l'estate il terreno dovrebbe essere mantenuto costantemente umido mentre durante l'inverno sarebbe meglio ridurre le innaffiature assicurandosi che il terreno sia ben asciutto tra una bagnatura e l’altra.

La concimazione va infine effettuata nel periodo primaverile-estivo utilizzando un fertilizzante per piante verdi.

Piante da ingresso: Filodendro Martianum Fat Boy, per una presenza importante

Il Filodendro Martianum è chiamato anche Fat Boy in virtù della forma particolare dei suoi steli dorati che terminano con un particolare rigonfiamento simile ad una sorta di pancia ('fat' in inglese infatti significa 'grasso').

Il Filodendro Martianum Fat Boy è una varietà di filodendro rara e insolita originaria dei tropici del Brasile dall'aspetto paffuto e con delle grandi foglie appuntite, lucenti e di un colore verde intenso.

Tra le piante da ingresso è la scelta perfetta per conferire un aspetto meravigliosamente tropicale alla tua casa. La sua coltivazione, inoltre, non richiede particolari cure. Il Filodendro Martianum Fat Boy necessita di abbondante luce, preferibilmente non diretta, e predilige ambienti caldi, protetti dalle correnti fredde.

Come per le altre piante da appartamento, mai esagerare con le innaffiature e premurarsi che, tra una bagnatura e l'altra, il terreno sia completamente asciugato. In linea di massima le innaffiature devono avvenire circa una volta a settimana in inverno e ogni 3 o 4 giorni in estate, tenendo inoltre a mente di nebulizzare le foglie in modo da ricreare un habitat il più possibile simile a quello di origine.

Le concimazioni devono essere invece effettuate durante il periodo vegetativo utilizzando un fertilizzante per piante verdi.

Piante da ingresso: Calathea Flamestar per una fiammata di stile

La Calathea Flamestar, tra le piante da ingresso, è in grado di portare un tocco di autentico e passionale Sudamerica nella tua casa. Originaria delle foreste del Sudamerica, si tratta di una varietà di Calathea particolarmente vistosa che presenta delle bellissime foglie a strisce di un verde intenso e di un verde più chiaro, con delle variegature sul bordo particolari che la rendono davvero unica nel suo genere.

La Calathea Flamestar vive con poca luce ma teme in particolare le temperature inferiori ai 10°C. Il terriccio ideale per la Calathea Flamestar è leggermente acido e con ottime capacità drenanti che impediscano la creazione di deleteri ristagni d’acqua.

Le irrigazioni devono essere abbastanza abbondanti, in modo che il terreno rimanga sempre umido, e un'attenzione ulteriore è quella di nebulizzare all'occorrenza la folta chioma.

La concimazione della Calathea Flamestar infine deve essere effettuata da aprile a settembre utilizzando un concime specifico per piante verdi.

Piante da ingresso: Calathea Dottie, una principessa in casa tua

La Calathea Dottie è decisamente la principessa delle piante da interno perché estremamente affascinante. Le sue foglie sono davvero meravigliose: la pagina superiore è di un bel verde scuro con un bordo verde chiaro mentre la pagina inferiore è di un inconsueto marrone scuro, tratteggiato di magenta sul bordo e sulla parte centrale. Un accostamento di colori piuttosto appariscente che di sicuro farà colpo sui tuoi ospiti!

Tra le piante da ufficio, la Calathea Dottie è estremamente resistente e non ha bisogno di cure particolari per sopravvivere: le basta essere posizionata in un luogo anche poco illuminato a temperature non inferiori ai 15°C. È importante che il sole non colpisca mai direttamente le sue delicate foglie che, in caso contrario, potrebbero danneggiarsi irrimediabilmente.

Le foglie della Calathea Dottie devono costantemente nebulizzate per garantire loro la giusta umidità mentre, per quanto riguarda l’irrigazione, questa deve essere costante in modo da mantenere il terreno sempre umido.

Infine, la Calathea Dottie Può essere concimata durante il periodo vegetativo con concime specifico per piante verdi.



Piante da ingresso: Calathea Picturata Argentea, un gioiello green

La Calathea Picturata Argentea, originaria del Sud America, è un vero gioiello green tra tutte le varie piante da ingresso. Questa specie di Calathea si caratterizza per delle foglie ovali di colore verde e argento con una fascia verde scuro nei bordi. La pagina inferiore delle foglie è invece di un bellissimo ed elegante rosa tenue.

La Calalthea Picturata Argentea viene chiamata anche "pianta vivente" per via del fatto che le sue foglie si aprono e si chiudono durante il giorno: durante il giorno si aprono mentre durante la sera si chiudono verso il centro.

Per la Calathea Picturata Argentea l'esposizione alla luce è fondamentale e le innaffiature vanno effettuate in modo tale da mantenere il terreno appena umido.

Piante da ingresso: Sansevieria Silver Flame, l'eleganza della semplicità

La Sansevieria Silver Flame, elegante e moderna, è, tra le piante da ingresso, la scelta perfetta in virtù della sua semplice ma altera eleganza. La Sansevieria Silver Flame è una pianta sempreverde originaria dell'India ed Africa centro-meridionale che si caratterizza per delle foglie dall’aspetto quasi scultoreo: imponenti e carnose, hanno una forma lanceolata e presentano delle striature irregolari di un intenso colore verde scuro con qualche macchia più chiara, che creano un effetto quasi marmorizzato.

Pianta estremamente versatile, la Sansevieria Silver Flame sa, con al sue semplicità artistica, donare eleganza alla tua casa. La Sansevieria Silver Flame predilige gli ambienti luminosi e soffre il freddo, al punto che le temperature al di sotto dei 10°C gli sono fatali.

Per questa Sansevieria sarà sufficiente concimare una volta al mese in primavera con un prodotto liquido specifico per succulente, possibilmente ricco di microelementi e di azoto, elemento che favorisce lo sviluppo delle parti verdi.

Piante da ingresso: Alocasia Cucullata, per una ventata di positività

L'Alocasia Cucullata, originaria delle foreste tropicali del centro e sud America, è una delle varietà di Alocasia più piccole infatti difficilmente supera il metro di altezza.

L'Alocasia cucullata è conosciuta anche come "mano di Buddha" dal momento che, in alcune regioni della Thailandia, viene collocata proprio davanti alla porta d’ingresso di casa perché si narra che, quando il vento soffia, le sue foglie, ondeggiando dolcemente, emulino il movimento delle mani di Buddha che saluta e augura fortuna agli ospiti che varcano la soglia di casa.

Tra le piante da ingresso è proprio la candidata ideale! Le sue piccole foglie cuoriformi sono di un colore verde intenso e presentano delle spesse venature sulla pagina inferiore di un colore verde appena più scuro.

I fiori di questa pianta, chiamati spate, sono molto belli ma davvero particolari. Dal punto di vista colturale l'Alocasia cucullata predilige ambienti luminosi e umidi, un terreno fertile ricco di sostanza organica, umido e fresco.

L’Alocasia Cucullata deve essere anche tenuta lontana da correnti d’aria fredda ma anche da fonti di aria calda. Le innaffiature durante l'estate devono essere frequenti aggiungendovi periodicamente, all'incirca una volta al mese, piccole dosi di fertilizzante specifico per piante verdi.

In inverno invece si devono ridurre gli apporti idrici allo scopo di favorire l'entrata in riposo della pianta.

Piante da ingresso: Strobilanthes Dyerianus, l'insolito che ti farà innamorare

La Strobilanthes Dyerianus è una pianta originaria del Myanmar che, fra tutte le piante da ingresso che ti abbiamo proposto oggi, è quella che si distingue sopra le altre: la più bella perché, grazie al suo aspetto insolito e singolare, ti farà sicuramente innamorare!

Il suo fogliame brilla di un’iridescenza violacea venata di verde che gli conferisce un aspetto quasi metallico. Le foglie invece sono ruvide, lanceolate e argentee, una forma che ricorda quasi dei piccoli scudi corazzati, elemento che le ha valso il nome di “scudo persiano”.

La particolarità dello Strobilanthes Dyerianus è quella di colpire con il contrasto di colori, ed è proprio in questo che risiede la sua sfolgorante bellezza! Senza contare poi che è una pianta molto versatile, a condizione che le vengano forniti tutto il calore e l'umidità di cui ha bisogno.

Richiede una luminosità media e necessita di quantità limitate di acqua, preferibilmente distillata, che riescano però a mantenere il terreno sempre umido.

Per quanto riguarda la concimazione, questa andrebbe effettuata durante il periodo vegetativo con concime specifico per piante verdi.

Guarda tutte le nostre proposte in catalogo e scegli tra le piante da ingresso la tua preferita: la riceverai direttamente a casa tua entro sole 48 ore dall’ordine, e ricorda che la spedizione è sempre gratuita!

Comments (0)

Product added to wishlist

Flob utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza utente e ti consigliamo di accettarne l'utilizzo per goderti appieno la navigazione.