Piante natalizie, un'idea davvero speciale per fare un regalo inaspettato e diverso dal solito. Un pensiero green che, con elegante semplicità, andrà a riempire la casa del fortunato destinatario del tuo regalo con uno stile unico e inimitabile.

Ti domanderai probabilmente quali piante natalizie scegliere: la risposta non è semplice in quanto tantissime sono le varietà di piante da appartamento che ben si adattano a questa funzione.

Oggi noi di Flob Flower vogliamo però riordinare le idee e stilare una top 10 delle piante natalizie perfette da mettere sotto l'albero (scusate il gioco di parole)!

Se vogliamo fare una distinzione per categorie possiamo individuare il primo luogo i bonsai, classici ed intramontabili ma non per questo meno apprezzati, le piante in coltura idroponica, alternative e davvero d'effetto, per passare poi alle tradizionali sempreverdi come le Sansevierie o le Calatheae, per terminare poi con le piante grasse.

Oggi, nello specifico, abbiamo deciso di proporti queste 10 piante di Natale: Clusia Idroponica con led, Calathea in vetro con led, Lampada con pianta di clusia, Bonsai Pepe Impalcato, Bonsai Olmo Zelkova S, Bonsai Olivo L, Beaucarnea Nolina, Sansevieria Moonshine, Senecio rowleyanus e Calathea sanderiana. Vediamole ora tutte da più vicino.



Clusia Idroponica con led: accendi l'entusiasmo

Questa Clusia princess in idrocoltura si presenta all'interno di un elegante vaso in vetro corredate di simpatici led che le conferiscono un aspetto luminescente, perfetto quindi per il Natale in arrivo!

Inoltre, l'insieme è impreziosito dalla presenza di un supporto in legno in cui i led sono incorporati, elemento che renderà questa pianta natalizia un complemento d'arredo davvero raffinato ed elegante. La Clusia idroponica con led si caratterizza per un design minimal, perfetto quindi per essere inserito in qualsiasi stanza della casa.

Essendo una pianta idroponica, la cura di questa Clusia princess non richiede grandi accortezze, se non quella di aggiungere acqua concimata non appena il livello dell'acqua presente nel vaso scende oltre il livello richiesto.

Un'altra accortezza è quella di posizionare questa pianta natalizia in una zona ben illuminata ma non esposta alla luce diretta del sole. Attenzione: le temperature inferiori a 18°C le sono fatali.

Calathea in vetro con led: il classico racchiuso in "provetta"

La Calathea in vetro con led si presenta all’interno di un barattolo in vetro, una sorta di "provetta" gigante, dall’aspetto rustico e naturale appoggiato su di un supporto in legno chiaro in cui il led sono inseriti.

La luce permetterà di apprezzare ancora di più la bellezza disarmante delle foglie della Calathea, caratterizzate, nella pagina superiore, da disegni verde scuro simili alle piume della coda del pavone e nella pagina inferiore, da dei colori vivaci, tendenzialmente rosa o porpora. Perché scegliere quindi la Calathea in vetro con led come pianta natalizia?

La risposta è semplice: perché è bellissima ma, soprattutto perché, incarna un complemento d’arredo originale ed esclusivo, elegantissimo nella sua originalità.

La sua cura non richiede grandi accortezze, essendo una pianta idroponica, se non quella di rabboccare l’acqua non appena il livello presente nel vaso scende oltre quello richiesto. La Calathea inoltre deve essere posta in una zona fresca e illuminata, ma non esposta alla luce solare diretta.

Lampada con pianta di Clusia: il rustico che conquista

La Clusia, insomma, è la pianta natalizia perfetta! Qui la ritroviamo in una nuova veste ossia inserita all'interno di una lampada di vetro. La Lampada con pianta di Clusia è una proposta davvero originale per stupire amici e famigliari!

Innanzitutto è una pianta da appartamento particolarmente resistente, ma non solo, perché è anche la scelta ideale per chi ama l'insolito. In questa veste infatti la Clusia è in grado di lasciare senza fiato fin dal primo sguardo!

La linea essenziale ma elegante della Clusia si veste di vetro per evolvere in una pianta natalizia unica: il contenitore di vetro in cui questa pianta è inserita ha integrata una lampada, elemento che, oltre ad essere di tipo decorativo, mira a garantirle un microclima ideale. La Clusia, essendo una pianta tropicale, ama in particolare la luce, ma teme il freddo.

Perfetta per una casa in stile country o shabby chic, la lampada con pianta di Clusia è l'alternativa ideale per chi trascorre poco tempo a casa o per chi non possiede una casa abbastanza luminosa. Per quanto riguarda le innaffiature infine sarà sufficiente versare un bicchiere d'acqua una o due volte a settimana.



Bonsai Pepe Impalcato: l'eleganza sta nelle foglie

Il Bonsai Pepe Impalcato ha un aspetto elegante, ben proporzionato e accattivante, grazie anche alle sue piccole foglie ovali di un bellissimo colore verde acceso che emanano un gradevolissimo profumo.

Facile da coltivare, il Bonsai Pepe Impalcato è raramente attaccato da funghi e parassiti e può sopravvivere agilmente sia in casa che all'aperto a patto che non sia a contatto diretto con la luce solare.

Il Bonsai Pepe Impalcato, nella sua maestosa presenza, nonostante le dimensioni ridotte, è davvero bellissimo grazie anche alla sua corteccia rugosa che le conferisce un aspetto secolare di grande attrazione.

Le innaffiature devono essere regolari, prestando particolare attenzione a non creare dei deleteri ristagni idrici. Questo bonsai va poi concimato nel periodo vegetativo per sostenere la fioritura e la corposità della chioma che rappresenta la sua caratteristica principale.

Tra le piante natalizie il Bonsai Pepe Impalcato è una delle nostre scelte obbligate, perché può essere facilmente mantenuto in salute anche dai meno esperti.

Bonsai Olmo Zelkova: una bellezza suggestiva

Il Bonsai Olmo Zelkova è la pianta natalizia ideale per donare alla propria casa un tocco suggestivo, senza spenderci però troppo tempo. Conosciuto anche come olmo giapponese, Bonsai Olmo Zelkova si caratterizza per delle foglie verdi e dentellate che nella stagione autunnale, prima della caduta, assumono un colore giallo arancio.

Questo particolare tipo di bonsai è molto semplice da coltivare, il che lo rende perfetto anche per i principianti. Sopravvive bene sia in esterno che in interno ma, nel caso in cui venga messo all'esterno, è necessario prestare delle attenzioni particolari: sono da preferire posizioni soleggiate e durante l'inverno, quando le temperature sono molto basse, bisogna intervenire proteggendolo con un foglio di tessuto-non-tessuto.

Le annaffiature vanno effettuate con parsimonia assicurandosi che il terreno sia completamente asciutto. Il rinvaso deve essere effettuato ogni due anni, utilizzando un tipo di terriccio specifico.

Il Bonsai Olmo Zelkova è una pianta di Natale che conferisce alla casa un tocco di eleganza e signorilità, grazie al suo portamento aggraziato.


Bonsai di olivo: dal Mediterraneo con furore

Il Bonsai olivo è forse uno tra i più longevi e resistenti e, in particolare, si distinguono per il loro fusto robusto e rugoso che, con il passare degli anni, diventa una vera e propria opera d'arte. Le sue foglie sono lanceolate, ruvide e di un verde scuro estremamente caratteristico.

Diffusissimo fin dall'antichità, l'olivo è il simbolo dell'intero Mediterraneo, luogo d'elezione e culla della civiltà. Il Bonsai olivo è quindi una pianta natalizia ricca di suggestioni che, se ben curata, crescerà fino ad assumere quasi le sembianze di una meravigliosa scultura classica.

Questo bonsai ama le posizioni luminose anche se nei periodi eccessivamente caldi bisogna avere cura di ripararlo dai raggi diretti del sole e dalle gelate se l'inverno è eccessivamente rigido.

L'olivo è una pianta rustica che si adatta a quasi tutti i terreni ben drenati e va innaffiato con regolarità senza però creare ristagni idrici. Le concimazioni devono essere mensili e somministrate nel periodo vegetativo che va da primavera a fine estate con un concime a lenta cessione. Le potature infine vanno effettuate dopo la fase vegetativa per rinvasare poi ogni 3-4 anni.

Il portamento massiccio e le forme contorte conferiscono al Bonsai olivo un aspetto millenario che ne fa una delle varietà più apprezzate e per questo perfetta come pianta natalizia.

Perfetto se sei alla ricerca di una pianta facile da coltivare sia in giardino che in appartamento, il Bonsai olivo sa rendere più accattivante e raffinato l’ambiente domestico.

Beaucarnea Nolina: l'elefante in verde

La Beaucarnea Nolina è una sempreverde che ben si presta a diventare una pianta di Natale in virtù del suo aspetto decisamente insolito. È una pianta a lenta crescita ed ha la particolarità di possedere un rigonfiamentoa fiasca” nella parte bassa del fusto per immagazzinare l'acqua, caratteristica per la quale è conosciuta anche con il nome di “piede d'elefante”.

Caratteristica che ne fa una perfetta pianta natalizia è anche il fatto che è in grado di purificare l'aria dell'ambiente in cui viene a trovarsi assorbendo i gas e gli elementi nocivi presenti.

Richiede molta luce, anche diretta, e temperature che non scendano mai al di sotto dei 10°C. Il terreno ideale è leggero, preferibilmente miscelato con torba e sabbia per aumentarne le capacità drenanti.

Nel periodo invernale le innaffiature devono essere rade e parsimoniose mentre durante l'estate vanno effettuate ogni 3 giorni circa, assicurandosi che il terriccio sia sempre completamente asciutto.

Le concimazioni devono ripetersi una volta al mese solo in primavera e in estate utilizzando del concime liquido diluito all'interno dell'acqua d'irrigazione. La Beaucarnea Nolina soffre però, oltre che il freddo, quando le temperature raggiungono picchi superiori ai 30°C: tenerla quindi lontano da correnti d'aria fredda ma anche da fonti di calore diretta come caminetti, stufe o termosifoni.

Questa pianta può essere quindi coltivata anche dai meno esperti perché si adatta bene alle condizioni climatiche dell'ambiente in cui si viene a trovare e, grazie alle sue forme particolari, sa donare all'ambiente un elegante tocco esotico.



Sansevieria Moonshine: l'anima rustica della modernità

La Sansevieria Moonshine si caratterizza per avere delle foglie che non possiedono la classica fascia gialla sui bordi, ma delle striature orizzontali di un verde scuro molto tenue, in alcuni punti quasi invisibile. Il suo nome deriva dal fatto che le foglie giovani si presentano di un elegante grigio-verde chiarissimo, colore che ricorda proprio quello della luna.

Questa particolare specie sa stupire grazie al suo aspetto "grezzo", elemento che la impreziosisce e la rende unica tra le alte Sansevierie. È inoltre una healthy plant il che significa che produce grandi quantità di ossigeno assorbendo numerosi agenti inquinanti presenti nell'aria, purificandola.

La Sansevieria Moonshine predilige luoghi luminosi ma teme l'esposizione diretta ai raggi solari. Essendo una pianta tropicale teme particolarmente il freddo e le correnti d'aria.

Il terreno ideale è molto leggero, preferibilmente un misto di terriccio per piante verdi, torba e sabbia, e deve possedere ottime capacità drenanti. Può resistere a lungo senza acqua, anche se il consiglio è quello di innaffiarla una volta ogni due settimane circa in inverno e una volta a settimana nei mesi estivi.

La Sansevieria Moonshine infine può essere concimata una volta al mese, con un concime liquido specifico per piante verdi.

Senecio Rowleyanus, un gioiello per la casa

Il Senecio Rowleyanus è una pianta natalizia davvero stupefacente proprio grazie all'aspetto delle sue piccole foglie, sferiche e brillanti, motivo per il quale è conosciutto anche con il nome di pianta del rosario.

Questa pianta succulenta è estremamente scenografica e di “design” perché, oltre all'aspetto particolare delle foglie, presenta una crescita ricadente che raggiunge addirittura il metro di lunghezza.

Il Senecio Rowleyanus quindi è perfetto per essere coltivato in vasi sospesi, il modo perfetto quindi per mettere in risalto i suoi fusti ramosi, sottili, striscianti e pendenti che, a ben vedere, presentano la forma di una elegante e raffinata collana di perle. Ama la luce solare non diretta e teme i ristagni idrici quindi innaffiare con parsimonia.

La concimazione del Senecio Rowleyanus va effettuata ogni tre settimane dalla primavera a fine estate. L'unico appunto è quello di prestare molta attenzione nel caso in cui il destinatario del regalo dovesse possedere dei gatti perché le perle o capsule del Senecio Rowleyanus sono velenose.

Calathea Sanderiana: la pianta wow!

La Calathea sanderiana si caratterizza per delle foglie grandi dalle fantasie davvero mozzafiato: viola nella pagina inferiore e verde scuro con delle meravigliose striature bianche e rosa su quella superiore. Elegante e versatile, la Calathea Sanderiana si adatta a tutti gli stili di arredamento.

Per quanto riguarda la sua cura, necessita di luce non diretta perché il contatto diretto con i raggi solari può far sbiadire il colore delle sue meravigliose striature. La Calathea Sanderiana necessita inoltre di un terreno sempre umido, mai bagnato, elemento che ci spinge a consigliare delle irrigazioni dai dosaggi ridotti ma frequenti. Teme le correnti d'aria e le temperature inferiori ai 15°C.

Ecco qui la top 10 delle migliori piante natalizie da portare sotto l'albero per amici e parenti. Scegli la tua pianta di Natale preferita e mettila nel carrello: la riceverai direttamente a casa tua entro sole 48 ore dall’ordine, e ricorda che la spedizione è sempre gratuita!

Comments (0)

Product added to wishlist

Flob utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza utente e ti consigliamo di accettarne l'utilizzo per goderti appieno la navigazione.